home chi siamo predicazioni missione
banner
 
arrow Predicazioni
arrow Studi Biblici
arrow Testimonianze
arrow Predicatori Ospiti

 

Guida rapida agli aggiornamenti

sos

 

 

8 ERRORI CHE COMMETTONO I MUSICISTI E I LEADER DI LODE E ADORAZIONE CHE FRENANO L'UNZIONE

 

 

1) Parlare, parlare e parlare
2) Venire, suonare e andarsene
3) Il solista
4) Adorazione - Emozione
5) Adorazione come qualcosa isolato dalla vita
6) Mediocrità
7) Credere che l'adorazione è divisa in "Fasi"
8) Adorazione è cantare

 

1) PARLARE, PARLARE E PARLARE

Questo primo errore è quando la gente che dirige la lode e l'adorazione comincia a parlare; si mettono a presentare il coro: " e adesso alza la tua mano", " e ora digli al Signore", " Che bello quando Cristo entrò nel nostro cuore, perchè quando Cristo venne nel nostro cuore, la nostra vita cambiò..." e parlano, parlano.... Una volta mi trovavo in una riunione e il leader della lode e adorazione disse:
" Tutti cominciamo a cantare al Signore, perché chi non canta lo mando dal parrucchiere dove sono andato io e gli faccio fare lo stesso taglio orribile che ho, ah ah" e tra una canzone e l'altra si metteva a parlare. Devi sapere che la gente che dirige l'adorazione deve nascondere la propria persona, cioè deve imporsi spiritualmente, deve trasformare l'atmosfera, però deve nascondersi per poter condurre.
Nessuno deve parlare.

2) VENIRE, SUONARE ED ANDARSENE

C'è gente che si innamora dello strumento: suona il piano, però il giorno che gli togli il piano, non va più in chiesa, perché veniva per suonare il piano, veniva per stare nel coro o per dirigere. Si innamorarono dello strumento e del ruolo, invece di innamorarsi del Signore. Ci sono musicisti che vengono, per esempio, suonano e dopo si mettono a parlare tra di loro. Pensano: " ho già finito di fare il mio, quando mi chiameranno, andrò a suonare". O peggio i musicisti vengono, suonano e dopo se ne vanno tutti al bagno. E cominciano tutti ad alzarsi, perché all’improvviso hanno sete o sono attaccati da fatica cronica ... Mi ricordo quando ero negli Stati Uniti in una chiesa, i musicisti stavano suonando e lodando. Quando finisce l'adorazione, il pastore mi presenta, io predico e dico: " Alziamoci in piedi e vorrei chiedere ai musicisti di salire, andiamo ad adorare" e uno da giù mi faceva segno di no. E io insistendo dicevo: "si, si andiamo ad adorare. Una canzone d'adorazione". Ma i musicisti se ne erano andati! Il pastore poi mi dice: " Pastore è che loro si stancano e quindi se ne vanno" ...quindi, suonarono e se ne andarono! E io gli risposi: "Fratello se fosse stata la mia chiesa, se ne vanno ma non tornano più!". Venire e suonare, significa non essere parte. Un altro esempio, i musicisti suonano, però quando viene la parte dell'offerta fanno tutti i distratti: "No e che la mia offerta è con le mie labbra". Perché pensano: "Io vengo, suono o canto e me ne vado".

3) IL SOLISTA

Alcuni pensano che per dirigere devono passare per il coro. É come che il coro fosse un grado intermedio. Quindi vanno dal leader e gli dicono: "sono già tre anni che sono nel coro, adesso mi tocca dirigere"... Tutti vorrebbero arrivare alla piattaforma perché credono che è il luogo speciale, o peggio alcuni musicisti ancora "se la credono" gli acchiappa "lo spirito di solista" e quindi invece di dirigere e condurre la chiesa all'unzione, si mettono a fare i solisti, e la gente vuole adorare però non può perché il solista si mette a fare la " stella". Il tempo dove la gente veniva a vedere uno show, o dove la gente veniva ad ascoltare una bella voce cantare, è ormai passato di moda. La chiesa del futuro sarà la chiesa che adora, il popolo che adora. L'altra volta stavo vedendo un programma televisivo cristiano di una chiesa dove dicevano: " ...e adesso, il nostro pastore!" e tutti applaudivano.

Poi veniva il pastore e diceva: " ..presentiamo il coro de " la fionda di David" e passavano quattro sorelle che cantavano: " Tu sei qui ...Oh", dopo cantò la sposa una canzone, quindi tu hai una chiesa basata su un programma e no sull'unzione. Capisci la differenza? Quando la gente viene a vedere un programma semplicemente si siede e guarda, non entra nell'unzione, non entra nella presenza di Dio. Le chiese del futuro e del presente sono chiese che non organizzano il culto. Perché quando predichiamo diciamo: " Alza la mano, dici alla persona affianco.. alziamoci in piedi?" Perché vogliamo farti partecipe. Perché il leader di lode e adorazione non dice niente nella nostra chiesa? Perché tutti dobbiamo adorare e tutti entrare nell'unzione. Tempo fa venne un ragazzo in chiesa e la seconda volta che venne disse: "Qui in questa chiesa nessuno sa adorare" (perché lui era leader di lode e adorazione e si vede che se ne volò dalla sua chiesa atterrando qui) Quindi diceva: "qui nessuno sa adorare. Bisogna insegnare al popolo ad adorare"... devi stare molto attento con le persone che dicono: "Qui nessuno sa adorare, non hanno capito il messaggio, gli altri non sanno la visione", ecc... Perché la gente che parla male degli altri domani parlerà male di te. L'adorazione non si insegna, l'adorazione si sperimenta. Non hai bisogno di fare un corso di adorazione.

4) ADORAZIONE - EMOZIONE

Come è facile passare dall'unzione dell'adorazione all'emozione. Alla gente piace il malinconico e crede che più piangono e più Dio li sta toccando. Avvolte scende l'unzione e ci sono donne che cominciano a gridare credendo di parlare in lingua! e tu cerchi dove staccarle la spina. "È scesa l'unione" NO! fa cosi perché gli insegnarono di questa maniera e sempre hai qualcuno che invece d’entrare nell'unzione, entra nell'emozione. A qualcun'altro gli attacca epilessia o isteria solo per attirare l'attenzione...Per questo ci piacciono tutte le canzoni tristi, Confondendo l'adorazione con l'emozione: piangere, tristezza ecc...

5) ADORAZIONE COME QUALCOSA ISOLATO DALLA MIA VITA

Quanti alcune volte si sono sentiti nell’adorazione come pupazzi? “Adesso alzo il braccio, ora le due mani, chiudo i miei occhi”. Solo manca qualcuno che ti dia corda. Perché quando i musicisti che dirigono, vengono in chiesa e non adorano in casa, non sono adoratori. Perché l’unzione corporale sempre si attiva dall’unzione privata. Quando sei un adoratore e vai in chiesa, non devi pregare li, tu devi venire a guidare. Se tu non hai unzione privata, puoi avere la voce più bella, ma non trasmetterai niente a nessuno. L’adorazione corporale, cioè l’unzione che cade nel corpo della chiesa, non serve a niente se quando tu esci dalla chiesa non attivi la tua unzione o la tua adorazione privata. Cioè, l’adorazione privata e adorazione corporale si alimentano mutuamente. Come fai a sapere se una persona entrò nell’unzione d’adorazione? Perché quando viene in chiesa può adorare al Signore perché già adorò in casa. E quando esce dalla chiesa non se ne va per strada insultando ma quello che è successo in chiesa attiva la ricerca privata del Signore. L’adorazione diventa meccanica quando no c’è adorazione personale.

6) MEDIOCRITÀ

Che significa mediocrità? Arrivare tardi, iniziare tardi. Per esempio, l’altro giorno sono andato al cinema con Alessandra. Quando arriviamo, il film incominciava alle otto di sera e la sala era piena … nessuno parlava … si spensero le luci … tutti guardavano il film. E la cosa che mi colpì fu che quando finì il film, la gente se ne andò! Io dissi: “ la gloria del Signore è in questo luogo”. Arrivare in orario, rimanere in silenzio e andartene quando finisce, è una questione di coerenza. Ma ci sono persone che vengono in chiesa e credono di stare nel patio dietro casa: “ passami il pancho! Passami i biscotti!”. Hanno la bambina che non rimane tranquilla e che ha già rotto venti sedie, e tu credi che la mamma gli dica qualcosa? No! Gli e la tirano a quelli della scuola domenicale dicendo: “ fate qualcosa! Io voglio adorare al Signore”, ma poi caccia i sandwich dalla borsa e mangia come se stesse in casa. La mediocrità deve morire.

7) CREDERE CHE L’ADORAZIONE È DIVISA IN “FASI”

Hai ascoltato questo? Lode = festa, Adorazione = entrare in intimità. Questo non è cosi. Quindi la gente sta cantando: “ Io loderò, loderò” e all’improvviso chi dirige dice: “ adesso andiamo ad adorare” e la gente dice: “e allora che abbiamo fatto durante un ora?” - “Entriamo alla sua presenza” - Perché? Nella lode dove siamo entrati? Ah non era la presenza? - Adesso possiamo entrare? Ah scusate” Secondo questa gente, se vuoi entrare alla presenza del Signore devi aspettare fino all’adorazione. E tu dici: “ Quanto manca per entrare alla presenza di Dio? Perché io ho ne bisogno”, ma hai quaranta minuti di lode. O hai ascoltato il modello del tempio, Luogo santo e luogo santissimo. E ti hanno insegnato a come entrare nel luogo santissimo, prima per il cortile e cosi via … cioè non puoi passare direttamente, devi entrare nel cortile, poi nel luogo santo … ma questo non è cosi! Tu puoi entrare alla presenza quando decidi di farlo, perché il velo è stato rotto e non c’è bisogno di un programma per sperimentare l’unzione dello Spirito di Dio. Ci insegnarono le fasi. Dopo ci inserirono la cultura giudea, e vai nelle chiese e vedi tutte le ragazze vestite con cose giudee. Ballano con il cembalo perché la Bibbia parla di cembalo. Però la Bibbia parla anche dei carri, dei cavalli e dei cammelli. Parla del suono degli shofar e portiamo gli shofar, ma portiamo anche il salterio e l’arpa allora … Una volta andai in una chiesa di pastori amici e dicevano: “ Adesso andiamo ad adorare a Yeshùa Hamashiaj, Elohim Adonai” in America del Nord, e quando finì il culto e andammo a mangiare gli domandai: “voi siete messianici?” Lui mi rispose: “no!” Non sto parlando male del popolo d’Israele, ma voglio dire che l’adorazione non ha cultura. L’adorazione è sperimentare la presenza del Signore anche se siamo soggetti alla cultura che abbiamo.

8) L’ ADORAZIONE È CANTARE

C’è gente che crede che l’adorazione è cantare, quindi finiamo di cantare e si mettono a parlare. Passa il pastore e domanda: “ Chi si vuole battezzare?” e loro stanno parlando con il fratello affianco: “ che bello questo congresso!”. Si pensa che l’adorazione è cantare, in realtà è un’attitudine che dovrebbe stare nella tua vita. Tutta la tua vita può essere adorazione. Ogni volta che qualcosa di tuo innalza il nome del Signore stai adorando il Suo nome. E tu devi cambiare ed espandere i tuoi pensieri riguardo a cos’è l’adorazione. Perché l’adorazione che viene, le manifestazioni di adorazioni, devono essere fatte con arte, con teatro, con cinema, con film, con audio visuale, con danza ecc … Espandi il tuo modo di innalzare il nome del Signore come Gesù Cristo, il Re potente del cielo e della terra.

 

STUDI BIBLICI

 
 

 

Chi siamo | Predicazioni | Coro | Eventi | Contatti |