home chi siamo predicazioni missione
banner
 
arrow La Nostra Storia
arrow Dove Siamo
arrow Il Nostro Pastore
arrow Credo

 

Guida rapida agli aggiornamenti

sos

 

 

IL NOSTRO PASTORE

 

jean kibau

GIACOMO LOGGIA
(Nato a Gela il 4 Maggio 1945)

 

LA MIA TESTIMONIANZA

Mi è gradita l’opportunità per dare questa testimonianza ai fratelli che mi hanno chiesto circa l’opera evangelica della congregazione di Gela. Nel descrivere brevemente gli sviluppi della Chiesa, mi collego ad alcune esperienze personali perché sono state determinanti, ma unico scopo è quello di innalzare il glorioso nome di Gesù.
Mi sono convertito quando ero ancora un ragazzo e allora la realtà evangelica di Gela era inconsistente, l’esiguo numero dei fedeli si riuniva in case private e soltanto successivamente in case in affitto. Trovare un locale era difficile, sia perché non c’era sufficienza di soldi, ma anche per la diffamazione contro gli evangelici;
si riusciva soltanto ad avere le case più disadattate e ciò nonostante difficilmente si poteva stare nello stello locale per più di un anno; i proprietari infatti ci sfrattavano dietro la pressione fatta dai preti; si ricominciava quindi da capo e cosi si passava
da un’estremità all’altra del paese.
L’autunno del 1966 è per me una data importante perché proprio allora mi pare che siano state stabilite le premesse per il futuro della chiesa. Avevo ultimato la scuola e stavo per partire per l’Australia dove col mio titolo di studio prevedevo di poter fare fortuna; ma Dio non fu d’accordo con me e mi fece sentire il peso della responsabilità per la comunità di Gela.
Mi dichiarai d’accordo colo Signore a condizione che mi avrebbe dato dei segni tangibili in favore della Chiesa, e, questi non mancarono; gli ultimi anno ’67-68 furono segnati dal primo risveglio.
In seguito ad alcuni miracoli di guarigione ed alcune importanti liberazioni da possessioni demoniache, intere famiglie si convertirono e non mancarono giovani che si sono avvicinati alla fede.
I fedeli ricevevano il battesimo di Spirito Santo; stavamo sperimentando per le prime volte le parole di Gesù “Questi segni accompagneranno coloro che avranno creduto: “nel nome mio cacceranno i demoni, parleranno in lingue nuove, ……….imporranno le mani sugli infermi ed essi guariranno”. S. Marco 16: 17-18.
Gli anni che seguirono furono di grande impegno, senza risparmio di sacrifici e con grande stupore di tutti il 1971 ( anno anche del mio matrimonio ) abbiamo costruito il primo locale di culto di proprietà della chiesa; Gloria a Dio!
Eravamo allora circa una quarantina di fedeli; in troppi per essere contenuti comodamente nell’ultimo locale in affitto, ma troppo pochi per il nuovo locale di 180mq; ma il Signore faceva vedere in visione un gran popolo di fedeli di fedeli riunito in una enorme chiesa situata in collina guardante la città. Non potevamo capire con chiarezza la visione e tutto ci sembrava figurativo ma credevamo fermamente che quel locale si doveva riempire.
Gli anni che seguirono purtroppo non sono stati tutti rosei, le prove non mancarono e a volte si fecero tanto pesanti da causare terribili sofferenze; di tanto in tanto sprazzi di Luce Divina riscaldavano gli spiriti e seppur lentamente il popolo cresceva.
Il 1980 è un altro anno importante della nostra storia. Alcuni fedeli della comunità avevano ricevuto individualmente la rivelazione che il Signore mi voleva a pieno tempo nell’opera Sua, ( da qualche anno esercitavo il ministero di Pastore ) .
Un giorno per caso ( i casi voluti da Dio ) gli stessi fedeli si ritrovarono insieme in una famiglia e mentre stavano pregando lo Spirito Santo parlò loro dicendo di invitarmi ad un incontro di preghiera perché aveva cose importanti da comunicarmi.
Al prossimo incontro Iddio mi convinse ad accettare l’incarico del ministero a pieno tempo. Confesso che fu per me un passo molto duro e difficile; esercitavo un’attività commerciale abbastanza profiqua; in pochi anni ero riuscito a farmi una bella e comoda casa, la macchina nuova, mi stavo abituando a vivere nel benessere dopo tanti anni di miseria e incominciavo a fare i progetti per l’avvenire dei miei bambini, e, invece ho dovuto dire di nuovo di si al Signore - LA TUA VOLONTÀ SIA FATTA -
Il numero dei fedeli incominciò a salire velocemente; fabbricammo una tenda di evangelizzazione e si spostammo da un quartiere all’altro della città; il Signore compiva opere potenti ed il numero dei credenti arrivo quasi a 300. Ci trovammo di nuovo davanti il problema del locale perché era divenuto stretto. Si pensò di affittare un locale più grande dove poterci trasferire o dividere il gruppo in due locali distinti, ma nessuna di tali soluzioni ci sembrò soddisfacente. Ricordo le parole che furono usate nella preghiera di ringraziamento: “Signore tu l’hai stabilito! Per noi è cosa fatta! e la chiesa tutta rispose in coro - AMEN!“
Abbiamo acquistato un buon apprezzamento di terreno a qualche chilometro di distanza dalla zona di espansione che abbiamo pagato a prezzo agricolo.
Ho lavorato sul progetto seguendo per tante notti le istruzioni di Dio come avvenne con Mosè per la costruzione del Tabernacolo e, alla fine ho potuto presentare alla chiesa un modellino di come sarebbe stato il tempio.
Abbiamo cosi aperto un campo di lavoro di volontari; fratelli e sorelle di qualunque professione venivano a lavorare con gioia; si mangiava insieme sul posto e per lunghi periodi ci siamo accampati con tende da campeggio per lavorare anche durante le ore notturne. Molti materiali sono stati dati in dono, come per esempio il legname per la carpenteria, in parte anche ferro e cemento, pietrisco, sabbia ecc.
I camionisti hanno fatto i viaggi dei materiali gratuitamente; alcuni mezzi meccanici ci sono stati prestati per lunghi periodi. Preciso, che non ci siamo rivolti per aiuti di nessun genere ne ad Enti ne a privati, ma gli aiuti in denaro, in lavoro in materiali ed i mezzi, ci sono pervenuti esclusivamente dai fratelli della stessa comunità.
Dopo 18 mesi di lavoro, l’enorme chiesa ( esattamente 1500 mq ) sulla collina era pronta; il primo Gennaio 1983 si radunava dentro il tempio una folla di persone
per il culto di inaugurazione, e, allora ci siamo ricordati dalla visione avuta
molti anni prima.

 

 
 

 

Chi siamo | Predicazioni | Coro | Eventi | Contatti |